News
 
News 09 gennaio 2019
Condividi:
Dl semplificazione: imprese e professionisti ostaggio dello spread burocratico
La Confederazione dei professionisti in audizione al Senato: invertire la tendenza alla complicazione. Stop ai ritardi dei pagamenti della PA, definire l'equo compenso per i professionisti, da rivedere la Struttura unica di progettazione
foto Dl semplificazione: imprese e professionisti ostaggio dello spread burocratico
«L'economia italiana è ostaggio di uno spread burocratico che frena imprese e professionisti. Se non saremo in grado di invertire la tendenza alla complicazione, gli sforzi compiuti con la manovra di bilancio rischiano di restare senza effetti percepibili nell’economia reale, con gravi conseguenze sul quadro macroeconomico». Parte da qui, l'intervento del presidente di Confprofessioni, Gaetano Stella, alle Commissioni riunite Affari costituzionali e Lavori pubblici del Senato, dove sono in corso le audizioni sul Dl Semplificazione.
 
Secondo la Confederazione italiana dei liberi professionisti sono tre i nodi principali che il Parlamento deve risolvere, in sede di conversione del decreto semplificazione, per ristabilire un più equo rapporto tra Pubblica amministrazione, imprese e professionisti.
 
Condividi:
solcom logo