News
 
Centro Studi 08 marzo 2019
Condividi:
Il diritto alla sede di lavoro più prossima al parente da assistere
Approfondimento di Renzo La Costa, componente Centro Studi dell'Ancl di Bari.
foto Il diritto alla sede di lavoro più prossima al parente da assistere
Il lavoratore ha diritto di scegliere la sede di lavoro più vicina alla residenza del familiare disabile cui presta assistenza, non solo al momento della instaurazione del rapporto di lavoro, ma anche in caso di domanda di trasferimento. Lo chiarisce l’ordinanza della Corte di Cassazione nr. 6150 pubblicata l’1 marzo 2019.
 
Condividi:
solcom logo