News
 
Centro Studi 13 novembre 2019
Condividi:
Guardie giurate: sopravvenuta impossibilità “relativa” della prestazione
L'approfondimento è di Renzo La Costa del Centro Studi Ancl Bari
foto Guardie giurate: sopravvenuta impossibilità “relativa” della prestazione

La perdita di uno dei requisiti personali necessari allo svolgimento della prestazione lavorativa da parte della guardia giurata, può comportare la cessazione del rapporto di lavoro per sopravvenuta impossibilità della prestazione medesima. Tale impossibilità, è tuttavia da ritenersi non assoluta ma relativa, secondo quanto enunciato dalla Corte di Cassazione nella sentenza nr. 20104 pubblicata l’11.11.2019. Principio che appare estensibile anche ad altre e diverse ipotesi lavorative, a parità di similari condizioni contrattuali. 

Leggi l'approfondimento

Condividi:
solcom logo